Tenuta e progetto

100 ettari di terreno sui colli bolognesi, di cui 15 coltivati a vigneto biologico, oltre 1100 ulivi e alberi da frutto, coltivazioni di grano e altri cereali, sono i tratti essenziali dell’azienda agricola vinicola biologica Nugareto.
Punto di partenza: un progetto di “restauro ambientale” che vuole valorizzare un’area autentica dei Colli Bolognesi e renderla accessibile. Un “giardino agricolo” in cui boschi, vigne, uliveti, frutteti compongono l’identità di questa parte di territorio alle porte di Bologna.
L’attività vitivinicola è favorita dalla vocazione dei terreni e dall’equilibrio raggiunto nella coltivazione dei vitigni di tradizione e del principale vitigno autoctono il Pignoletto.
I vini biologici, proposti intendono creare un legame storico con la città di Bologna. Richiamando quei luoghi e quei tempi in cui la vita era più genuina, naturale e vera.
Sorseggiare un calice dei nostri vini biologici dei colli bolognesi è l’unico modo per lasciarsi catturare dalla natura prevalente di questi luoghi e per farsi condurre, attraverso il tempo, nella storia e nella cultura enogastronomica della Città di Bologna.
Colli Bolognesi Nugareto Vista punto accoglienza e degustazioni Veduta di San Luca dalla vigna di Grechetto gentile

Un vecchio fienile, completamente ristrutturato, è pronto ad accogliervi per un momento di degustazione. Qui potrete assaggiare un calice
di vino o acquistarne una bottiglia, in un ambiente autentico immerso tra i boschi di Nugareto, sui colli che guardano Bologna.